Laboratorio di pratiche filosofiche

Presentazione
Sabato 16 Ottobre 2021 ore 18
LA FILOSOFIA COME MODO DI VIVERE E CURA DI SÉ
Dagli ‘esercizi spirituali’ della filosofia antica alle pratiche filosofiche rinnovate
Incontro introduttivo gratuito e aperto a tutti

Laboratorio di pratiche filosofiche Lucio Belloi >>ven 17:00-19:00IN PRESENZA

Laboratorio di 3 incontri (introduzione, fasi di lavoro individuale guidato, confronto in gruppo) a iscrizione

Il programma

Primo incontro
Venerdì 29 ottobre 2021, dalle 17 alle 19
L’arte del dialogo e le regole della ‘comunicazione biografico-solidale’

Secondo incontro
Venerdì 5 novembre 2021, dalle 17 alle 19
L’esercizio della ‘Lectio’ filosofica

Terzo incontro
Venerdì 12 novembre 2021, dalle 17 alle 19
L’esercizio della Meditazione filosofica

Al termine dei 3 incontri, su richiesta dei partecipanti il laboratorio potrà proseguire per altri tre incontri (Date: 19 e 26 novembre, 10 dicembre)

Per chi è adatto questo corso

Il corso è rivolto a chi è interessato ad accostarsi alla filosofia intesa come attività di lavoro su di sé e ricerca del senso, cioè come attività formativa e trasformativa volta a migliorare la consapevolezza in relazione a temi che riguardano il proprio modo di vivere. Attività che si può sviluppare – come si propone in questo percorso – attraverso una serie di ‘pratiche filosofiche rinnovate’ volte ad affrontare da un punto di vista filosofico aspetti che riguardano il rapporto con sè stessi, con il proprio percorso di vita, le relazioni con gli altri e con il contesto storico – sociale – culturale in cui si vive.

La tecnica e l’approccio

Il programma del corso prevede l’introduzione e la sperimentazione delle seguenti pratiche filosofiche:

  • Le ‘cinque regole della comunicazione biografico-solidale’, che disciplinano e favoriscono il confronto e il dialogo fra diverse esperienze di vita e pensiero, l’empatia verso qualsiasi posizione, la valorizzazione e l’arricchimento attraverso le differenze. 
  • La ‘lectio’ filosofica che guida metodicamente in diverse fasi la lettura di un breve testo significativo e il dialogofra testo ed esperienza personale.
  • La meditazione filosofica che – riproponendo in forma rinnovata aspetti salienti degli esercizi spirituali antichi – prevede diverse fasi di lavoro, fra le quali: la sospensione del giudizio (epochè); l’attenzione verso se stessi (prosochè); il dire e dirsi la verità con franchezza, cioè  il dire le cose come stanno, guardando i lati in ombra e le ambivalenze  (parresia); il guardare ai temi oggetto della meditazione da un punto di vista più distaccato, che consenta di cogliere la parzialità e relatività del proprio punto di vista in rapporto ad una prospettiva più ampia.

Il lavoro sulle pratiche filosofiche farà riferimento alle “pratiche filosofiche rinnovate” proposte da R.Madera nel testo “La carta del senso” citato.

Insegnante

Lucio Belloi

Come si accede al corso

Al corso si accede su prenotazione contattando la segreteria (059454367 – info@asiamodena.it)

Il laboratorio viene attivato con un minimo di 5 richieste e prevede un numero massimo di 12 iscritti.

Durata di ogni incontro: 2 ore – il venerdì dalle 17 alle 19

Costo: 60 euro (+ quota associativa, 20 euro, e tessera ARCI, 10 euro)

Le ‘pratiche filosofiche’ oggi

Negli ultimi decenni, anche a seguito dei problemi che il nostro attuale modo di vivere ha generato, sta riprendendo vita un’idea della filosofia non solo come materia di studio, teoria, visione generale della realtà, ma intesa anche come modo di vivere, come stile di vita; cioè come una attività che interpella fino in fondo la dimensione esistenziale e il senso stesso della vita di chi con impegno la pratica.

In questo senso l’attività filosofica recupera pienamente la sua vocazione originaria.  I lavori di ricerca di Pierre Hadot e poi di Michel Foucault – che sono per molti aspetti all’origine di questo modo di riconsiderare il senso della filosofia – hanno mostrato che per i filosofi antichi le proposte filosofiche via via elaborate non sono concepite soltanto come trasmissione di sapere, ma anche e soprattutto come proposte di ‘esercizi spirituali’, aventi una funzione formativa e trasformativa, volta a modificare in meglio la vita degli individui. Esercizi che prevedono un intenso e profondo lavoro su di sé, che coinvolge – come dice Hadot – non solo il pensiero, ma anche la sensibilità, l’immaginazione e la volontà, cioè tutto lo psichismo.

In questo senso la filosofia si configura come un’arte di vivere che impegna l’esistenza. E – come aggiunge Hadot, parlando ad esempio degli stoici – “l’atto filosofico non si situa solo nell’ordine della conoscenza, ma nell’ordine del ‘Sé’ e dell’essere: è un progresso che ci fa essere più pienamente, che ci rende migliori”.

Dunque gli esercizi spirituali della filosofia antica, a cui in generale si fa riferimento, rappresentano pratiche filosofiche finalizzate ad ‘imparare a vivere’, ad essere il più possibile presenti a sè stessi nella propria vita, valorizzando il proprio tempo, liberandosi da ciò che è inutile e fuorviante, per recuperare il più possibile la vita nella sua essenzialità e nel suo valore.

Dal contributo di Hadot e Foucault e dal dibattito che ne è seguito sono emersi spunti di riflessione e di ricerca per ripensare in termini attuali la filosofia intesa come modo di vivere e ricerca del senso e come insieme di pratiche filosofiche volte a lavorare su sè stessi, sul proprio modo di vivere, sulle relazioni con gli altri e con il contesto storico-sociale in cui si vive. 

In linea con i contributi citati, in particolare quello di Hadot, si colloca il lavoro di ricerca e formativo sviluppato da anni da Philo. Scuola di pratiche filosofiche, con sede a Milano, che favorisce l’approfondimento e il confronto sulle ‘pratiche filosofiche rinnovate’, eserciziche riattualizzano, ridefiniscono ed ampliano gli ‘esercizi spirituali’ della filosofica antica, avvalendosi anche del contributo delle scienze umane e delle psicologie del profondo.

Per approfondire:

Pierre Hadot “Esercizi spirituali e filosofia antica” Einaudi

Pierre Hadot “La filosofia come modo di vivere” Einaudi

Romano Madera “La filosofia come stile di vita. Introduzione alle pratiche filosofiche” Bruno Mondadori

Romano Madera “La carta del senso. Psicologia del profondo e vita filosofica” Raffaello Cortina Editore