Corso di Mindfulness MBSR gratuito per operatori sanitari

Inizia il 4 febbraio il nuovo percorso MBSR di 8 settimane per la riduzione dello stress
offerto gratuitamente a Operatori Sanitari, Specializzandi e Studenti in medicina
con il sostegno della Fondazione di Modena

Cos’è il protocollo MBSR?

E’ un programma di riduzione dello stress attraverso la mindfulness, cioè un tipo particolare di consapevolezza: un percorso attraverso il quale si apprendono diverse pratiche mente e corpo e di meditazione, che portano il praticante al riconoscimento, apprendimento e sviluppo di abilità personali per migliorare la propria qualità di vita. Tali pratiche portano ad accrescere la resilienza e l’empatia, così come il benessere dell’operatore sanitario e di chi gli sta vicino. Questo apprendimento riguarda il “modo di essere” e non una tecnica, e offre  strumenti precisi per fronteggiare le difficoltà personali e professionali.

Nelle attuali condizioni di pandemia, in cui gli operatori sanitari sono esposti a condizioni organizzative, relazionali, psicologiche e riguardanti la sicurezza che rappresentano una fonte di stress, la mindfulness è uno degli strumenti più interessanti e raccomandati per conservare e promuovere l’equilibrio emotivo, ridurre gli stati di stress e gli umori negativi.

 

“La letteratura scientifica dedicata allo stress lavoro-correlato ha ampiamente confermato come il settore sanitario sia di per sé caratterizzato dalla presenza di fattori di rischio psicosociale strettamente legati all’organizzazione lavorativa, alla sicurezza e alla salute degli operatori: turni, reperibilità, gestione di emergenze/urgenze, carenza di personale; confronto quotidiano con situazioni di estrema sofferenza; potenziale rischio di episodi di aggressione verbale e/o fisica. Fattori che in questo momento di emergenza sono grandemente amplificati, a partire da quelli relativi alla sicurezza degli operatori, cioè alle misure di prevenzione e protezione.”
(dal sito dell’Istituto Superiore di Sanità)

Informazioni tecnico/organizzative

  • Si tratta di un percorso esperienziale che si sviluppa con otto incontri a cadenza settimanale, il giovedì dalle 19:30 alle 22:00 a partire dal 04 febbraio 2021.
  • Il protocollo si svolgerà sulla piattaforma Zoom.
  • Il percorso sarà integrato da una domenica di pratica, e da esercizi a casa supportati da materiale audio fornito di settimana in settimana.
  • Sarà rilasciato su richiesta un certificato di partecipazione al corso, firmato da Istruttori certificati presso L’Università di Firenze, Dip. di Scienze Neurologiche e Psichiatriche.
  • Il costo del protocollo, grazie al sostegno della Fondazione di Modena, viene ridotto per Medici,  Studenti e Specializzandi in medicina, Infermieri, Operatori di Pronto soccorso, altro Personale Ospedaliero (Psicologi, Fisioterapisti, Studenti, etc.)  alla sola spesa di iscrizione alla associazione (20 euro + 10 euro tessera ARCI o 12 euro tessera UISP)
  • I posti gratuiti sono 10.

BENEFICI SULLA SALUTE

La ricerca scientifica svolta negli ultimi trent’anni ha evidenziato un significativo beneficio dalla pratica proposta dal programma MBSR per la salute e in particolare nei seguenti disturbi: stress lavorativo,  depressione, disturbi d’ansia, malattie cardiovascolari, ipertensione arteriosa, dolore cronico, disturbi del sonno, cefalee. Favorisce la funzionalità del sistema immunitario e la resilienza.

METODOLOGIA DI APPRENDIMENTO

Sarà prettamente esperienziale con un semplici esercizi per corpo, respiro e mente, dialoghi e condivisioni. Si tratta di entrare in contatto, in modo calmo e lucido, con le proprie sensazioni ed emozioni difficili (pressione lavorativa, senso di urgenza, di impotenza, ansia, paura) di fare loro spazio e di riconoscere gli automatismi mentali con i quali ci proteggiamo da esse (tensione, repressione, sfogo, superlavoro, chiusura, etc). Si apprende a rallentare e osservare le emozioni e il flusso dei pensieri ricorrenti. A coltivare l’attenzione e la presenza al momento presente, con un’attitudine non giudicante. A prendersi cura di se stessi e dell’altro.
Questo permette di accogliere gradualmente, e quindi affrontare, le situazioni difficili sempre presenti nella professione sanitaria. Permette di regolare l’impulsività e focalizzare l’attenzione, al fine di ritrovare equilibrio e incarnare al meglio i principi e i valori che hanno fatto scegliere agli Operatori della Salute di prendersi cura del prossimo.

 “Considero la mindfulness come una storia d’amore: con la vita, con la realtà e l’immaginazione, con la bellezza del tuo essere, con il tuo cuore, la tua mente e con il mondo”
(John Kabat-Zinn)

Per saperne di piu’