Corso di Shiatsu amatoriale

Parte dall’1 Marzo 2017, con 8 lezioni accessibili a tutti il nostro corso amatoriale di massaggio Shiatzu.

Il corso è condotto da  Cinzia Gherardi, maestra di Shiatsu e formatrice accreditata presso Accademia Shiatsu do sede di Bologna.

Per conoscere la tecnica, allargare il proprio campo  di cura della persona, migliorare l’approccio e la fiducia verso l’altro!

Informazioni in segreteria. Iscrizioni entro il 24 febbraio 2017.

Contact Improvisation

Laboratorio dedicato al movimento in relazione con l’altro.

E’ sempre più difficile entrare in relazione con le persone che incontriamo, sempre più barriere ci separano, e per reazione ci si chiude e contrae.

Attraverso il Contatto entreremo in relazione e dando priorità all’ascolto del partner scopriremo quali condizionamenti e reazioni ci caratterizzano, prendendo maggiore consapevolezza e fiducia in noi stessi.

La Contact Improvisation è una pratica, nata negli anni ’70 grazie a Steve Paxton e Nancy Stark Smith, caratterizzata da movimenti che utilizzano la danza, le arti marziali e la ginnastica.

Il laboratorio è aperto a tutti, non sono richiesti particolari prerequisiti.

Con Daria Menichetti e Francesco Manenti

Le lezioni si tengono tutti i lunedì fino al 26 giugno, ogni lunedì sarà esplorata una particolare dimensione del movimento.

Attraverso pratiche ispirate ai principi della Danza Sensibile, del BMC(Body Mind Centering) e del Qi Gong, affronteremo la relazione dinamica col proprio corpo, oltrepassando i confini che separano il dentro dal fuori.

La partecipazione alle lezioni è riservata ai Soci di ASIA Modena

Il costo di ogni singola lezione è di 12 euro

Lunedi’ Ore 18.30-20.00

Corso amatoriale di shiatsu

Parte dall’1 Marzo 2017, con 8 lezioni accessibili a tutti, il nostro corso amatoriale di massaggio Shiatsu condotto da  Cinzia Gherardi, maestra di Shiatsu e formatrice accreditata presso Accademia Shiatsu do sede di Bologna.

Per conoscere le tecniche, allargare il proprio campo  di cura della persona, migliorare l’approccio e la fiducia verso l’altro!

 

Lo shiatsu è una tecnica manuale per il trattamento della persona, di origine giapponese, il termine è composto da shi (dita) e atsu (pressione).

Gli strumenti utilizzati sono i pollici, i palmi delle mani e i gomiti.

Le  pressioni Shiatsu, costanti, in assetto perpendicolare, con il peso portato senza forza, eseguite su specifici punti e linee, i Meridiani, stimolano il Ki (forza vitale).

Lo Shiatsu, è una disciplina evolutiva che valorizza le risorse vitali e genera una miglior qualità della vita.

A chi è rivolto:

A chi desidera:

  • Conoscere la tecnica
  • Allargare il proprio campo di vedute nell’ambito della cura della persona
  • Migliorare l’approccio con l’altro e favorire la propria e altrui fiducia

8 incontri pratico-esperienziali:

– Esercizi di DO-IN, auto-stimolazione, allungamento e stiramento dei meridiani energetici.

– Esercizi di preparazione alla posizione di lavoro.

– Studio della tecnica, il palmo della mano, il pollice.

– Introduzione alla pressione.

– Sviluppo di una sequenza di trattamento, tramite dimostrazione e pratica guidata.

 

Orario: mercoledì 20.15- 22.45

Giorni: dal 1 Marzo al 19 Aprile con cadenza settimanale

Costo: 170 euro

Numero minimo di iscritti: 6

Iscrizioni obbligatorie entro venerdì 24 Febbraio 2017

Docente: Cinzia Gerardi

 

Cinzia Gerardi, Modena 1971. Dopo un percorso di ginnastica ritmico-sportiva a livello agonistico e danzatrice per oltre vent’anni, nel 2001 si diploma in Shiatsu presso l’Accademia Italiana Shiatsu-do, Bologna. Nel 2002 si diploma in Traditional Thai Massage presso centro Shenting, Milano. Nel periodo 2002/2006 frequenta corsi di organi e visceri presso Centro Studi e moxa, Firenze; Corso di Ayurveda Massage presso Clinic of Oriental Medicine, Sri Lanka (India); Corso di Shiatsu Stile Iokay presso Araba Fenice di Bologna e Laboratorio di Shiatsu presso Shenting, Milano con docenza di Mario Vatrini.

Dopo esperienze lavorative in Italia e all’estero, si occupa come docente all’assistenza e sostegno del degente, tecniche per il benessere dei pazienti in casa di cura per anziani e espressività corporea e tecniche di rilassamento presso laboratori creativi destinati ad alunni con programmazione differenziata.

Tutt’ora, esercita come Shiatsuka, partecipa attivamente come assistente Shiatsu nei corsi professionali formativi presso Accademia Shiatsu-do sede di Bologna, continuando il suo percorso di crescita.

  

InCorporeo – Laboratorio di consapevolezza ed espressività

Attraverso pratiche ispirate ai principi della Danza Sensibile, del BMC (Body Mind Centering) e del Qi Gong, affronteremo la relazione dinamica col proprio corpo, oltrepassando i confini che separano il dentro dal fuori.

Si darà il tempo necessario per entrare nel corpo, studiarne le sue risposte e connessioni, per accedere a risorse interne che risvegliate si ritroveranno nella relazione con il quotidiano.

Il laboratorio è aperto a tutti, non sono richiesti pre requisiti particolari.

Lezione di presentazione gratuita e aperta a tutti: lunedì 23 Gennaio dalle 18.30 alle 20.00

Le lezioni si tengono tutti i lunedì dal 23 gennaio al 26 giugno
Per informazioni ed iscrizioni contattare la segreteria:
059 454367
info@asiamodena.it

Per il mese di febbraio é possibile anche fare una prova gratuita e inserirsi a laboratorio iniziato, contattando la segreteria.

Insegnanti: Daria Menichetti, Francesco Manenti. Per info sui contenuti contattateli allo 328 6617196

Daria Menichetti: nasce a Perugia nel 1988. Si forma in danza contemporanea (metodo Nikolais) al Dance Gallery di Perugia. Successivamente si perfeziona in Italia e all’estero studiando con maestri quali Carolyn Carlson, Jan Fabre, Raimund Hoghe, Masaki Iwana,Nina Dipla, Simona Bucci, Giorgio Rossi,Abbondanza/Bertoni, Roberto Catello e molti altri. Frequenta il corso biennale Scritture per la danza contemporanea diretto da Raffaella Giordano. Termina la formazione triennale in Danza Sensibile diretta da Claude Coldy.
Attualmente frequenta il corso SME di Body Mind Centering diretto in Italia da Gloria Desideri. Lavora in teatro come interprete per registi e compagnie quali: Dejà Donnè, Teatro Kismet, Teatro Valdoca, Ariella Vidach, Strasse, Cinzia Delorenzi, Leonardo Delogu, Eleonora Chiocchini, Giorgio Rossi, Abbondanza Bertoni, Teatropersona, Zaches Teatro, Carolina Balucani, Mario Martone, Raffaella Giordano, Dance Gallery. Tiene laboratori di teatro danza basati sulle pratiche della Danza Sensibile e del Body Mind Centering, destinati alla creazione, al lavoro sulla sorgente della composizione poetica danzata.

Francesco Manenti: diplomato al Corso di Formazione Professionale in Noveau Cirque presso la scuola di Teatro di Bologna Galante Garrone dove ha iniziato lo studio dei tessuti aerei che ha poi perfezionato presso il Cirque Baroque e con Samuel Jornot. Da diversi anni studia arti marziali ed arti circensi. Dal 2001 si è dedicato allo studio della Contact Improvisation con D.Heitkamp e B. Voorham e D. Lepkoff. Ha frequentato i seminari di danza tenuti da Raffaella Giordano e Giorgio Rossi, dai quali ha conseguito una borsa di studio per l’anno 2003-2004. Dal 2009 è Insegnante di Dao Yin Fa Qi Gong. Ha lavorato con Giorgio Rossi (Sosta Palmizi), Michele Modesto Casarin (Pantakin), Benno Voorham, Rebecca Murgi,Teresa Ludovico (Teatro Kismet Opera). E’ un cofondatore, insieme a E. Canessa, E. di Terlizzi, F. Dimitri, P. Gianotti ed E. Rosenberg, della compagnia svizzera Progetto Brockenhaus con la quale realizza, tra gli altri, gli spettacoli: Non facciamone una Tragedia, La menta sul pavimento e Sagra che hanno partecipato a diversi festival internazionali.

Roberta Soncini

Roberta Soncini

Consigliere

Nata a Modena nel 1954, dal 1996 inizia a praticare Yoga con il Maestro Giulio Di Furia , allievo diretto di Gérard Blitz, pioniere dello Yoga in Europa. Dal 2000 è allieva del Maestro Franco Bertossa, fondatore di ASIA. Presso Asia Modena ha praticato e pratica tutt’ora Yoga e meditazione con Roberto Ferrari, Maria Pia Ricchieri e Alessandra Ielli

Interviste 2016 su animalità e filosofia

#1 Felice Cimatti: l’animalità è ciò che non controlliamo

Perché è così urgente per noi porci domande sugli animali e su cosa ci distingue da loro? Per definire noi stessi per contrasto?

Felice Cimatti spiega come l’irrequietezza e la noia – che non appartiene all’animale ma certamente all’uomo – sia una brutta notizia per il pianeta terra: la nostra vita non ci basta mai, ci riempiamo di oggetti e usiamo la terra come fosse uno schiavo per produrli.

Non siamo cattivi: solo costruttivamente irrequieti.

Come se ne esce? Diventare un gatto.

Guarda il video dell’intervista

felice-cimatti

 

Felice Cimatti insegna Filosofia della mente e della comunicazione all’Università della Calabria. È uno dei conduttori del programma radiofonico di attualità culturale Fahrenheit, RaiRadio3. Collabora con le pagine culturali de il manifesto, con l’inserto Tuttoscienze del quotidiano La Stampa e con la Rivista di Psicoanalisi.
Ha dedicato particolari studi alla mente, al linguaggio e al pensiero animali, e ha affrontato da quel versante la questione della natura umana e del linguaggio, parte integrante della sua biologia e sua vera e propria nicchia evolutiva. Tra i suoi libri ricordiamo La scimmia che si parla. Linguaggio, autocoscienza e libertà nell’animale umano (Bollati Boringheri); La mente silenziosa. Come pensano gli animali non umani (Editori Riuniti); Mente e linguaggio negli animali (Carrocci); Il possibile e il reale. Il sacro dopo la morte di Dio (Codice); Filosofia dell’animalità (Laterza); A come Animale: voci per un bestiario dei sentimenti (con Leonardo Caffo, Bompiani); recentemente ha scritto anche un romanzo ispirato alla condizione animale, Senza colpa (Marcos y Marcos).

Gioca Yoga di Asia alla Biblioteca Delfini, domenica 20 Novembre

Due incontri gratuiti per bambini 3-4 anni e 5-9 anni, da prenotare, che si svolgeranno presso la Biblioteca Delfini, nella sala conferenze al piano terra, in Corso Casalgrande 103.
Una appassionante lezione di gioco-yoga con Tiziana Ferrari, insegnante di Yoga di Asia Dojo Modena, che dal 2008 conduce laboratori di Yoga per bambini proponendolo come momento di gioco. Si è specializzata con i corsi di formazione: “L’insegnamento dello Yoga ai Bambini” condotto da Wanda Patt; “Piccolo Yoga” con Clemi Tedeschi; e al corso annuale dell’ISYCO (Istituto per lo Studio dello Yoga e della Cultura Orientale): “Lo Yoga per Bambini e Ragazzi” (Progetto Didattico: Lorena Pajalunga).

Su prenotazione (059 2032940)

3-4 anni: inizio ore 10.00

5-9 anni: inizio ore 11.30

 

Per approfondire [pdf]

 

Nell’ambito della rassegna:
“La lettura fa 50”
un mese di appuntamenti per festeggiare
i primi cinquant’anni delle Biblioteche comunali di Modena

biblio-50