Ki-Aikido e Spada Giapponese

– LUNEDÌ dalle 18:30 alle 19:45 e GIOVEDÌ dalle 19:00 alle 20:30

 

Non esiste nemico nell’Aikido. Vi sbagliate se pensate che il Budo significhi avere avversari e nemici ed essere forti e farli cadere. Non ci sono né avversari né nemici per il vero Budo.
(Morihei Ueshiba)

L’Aikido è un’Arte Marziale giapponese, fondata da Morihei Ueshiba (1883-1969) sopra i principi già esistenti del Budo.

In Particolare la parola Ai-ki-do è composta da tre ideogrammi: AI come Armonia, KI come Spirito, unità corpo-mente, DO come Via, percorso di crescita.

Arte del non-combattimento, la scuola di Ki-Aikido di ASIA parte dallo scioglimento di tutte le tensioni e sviluppa una profonda coordinazione mente-corpo.

La pratica costante, integrata da esercizi educativi e tecniche di respirazione, porta a sviluppare l’energia vitale “KI” nella vita quotidiana.

È di grande valore educativo, nel periodo della crescita, tra gioco e disciplina.

La pratica delle tecniche corporee, della spada (bokken) e del bastone (jo) che si propone nel dojo di ASIA Modena deriva dall’insegnamento del Maestro Franco Bertossa, 7° Dan della scuola Yuishinkai fondata dal Maestro Maruyama Koretoshi, che fu allievo diretto di Ueshiba Morihei.

Il principio base che si segue è quello della pratica con mente e corpo unificati.

Coordinazione, ritmo, profondità del gesto, mente calma e sapiente è ciò a cui siamo orientati.

 

 

 

ASIA Modena propone anche:

Introduzione all’Aikido – Gioca-Aikido (5-8 anni)

Aikido per Bambini (7-11 anni)  

Aikido e Spada Giapponese per Ragazzi (11-17 anni)

Aikido per Ragazzi in difficoltà Psicofisica                                       

CONSULTA GLI ORARI DEI CORSI

FAQ (domande più frequenti)

Kungfu Yi Quan

– MARTEDÌ e GIOVEDÌ dalle 20:15 alle 21:45

 

I grandi movimenti sono meno efficaci dei piccoli movimenti. I piccoli movimenti sono meno efficaci dell’immobilità. L’immobilità è il movimento eterno.
(Wang Xiang Zhai)

Arte Marziale raffinata ed interna. 

Lo Yi Quan ricerca lo sviluppo dell’energia armonizzandola con mente, corpo e movimento. Il termine ha il significato di “pugno” (Quan) della “mente”, “intenzione” (Yi).

In Cina esistono innumerevoli stili di Kungfu: fra di essi possiamo operare una grande divisione fra gli stili cosiddetti esterni, di cui lo Shaolin è l’esponente più tipico, e gli stili cosiddetti interni, di cui i principali sono il Tai Chi, lo Xing Yi e il Bagua.

Lo Yi Quan, creato negli anni venti dal maestro Wang Xiang Zhai (1885-1963), famoso esponente della scuola Xing Yi, si stacca da questa tradizionale classificazione, e vuole essere la sintesi assoluta dei contenuti essenziali di entrambe le correnti. 

Wang Xiang Zhai, uomo profondamente pragmatico e pratico, cercò di operare la sua sintesi attorno a due linee direttrici principali: per prima cosa sottolineare ed esaltare l’importanza dell’allenamento mentale su quello puramente tecnico, ed in secondo luogo eliminare tutte le aggiunte inutili e le deformazioni create intorno ai vari stili, ritrovando il nucleo essenziale delle Arti Marziali cinesi.

Questo stile ha delle caratteristiche che lo separano drasticamente da tutte le altre scuole, di cui pure mira ad essere la quintessenza. Una fondamentale differenza, è che lo Yi Quan non contiene forme codificate, o sequenze prefissate di pugni e calci. Per questo è stato talora chiamato la “scuola della spontaneità”.

Gli elementi che costituiscono il programma tecnico essenziale sono fondamentalmente:

  • Zhan zhuang: le posizioni statiche, sviluppare l’energia interna
  • Shi li: sentire la forza, movimenti lenti ed intensi
  • Mo ca bu: gli spostamenti
  • Fa Li: la forza esplosiva
  • Tui Shou: esercizi in coppia, a due e a quattro mani

 

Oltre a questo, come è caratteristico degli stili interni, che si basano sul rilassamento, l’ascolto interiore, e la circolazione dell’energia vitale, anche lo Yi Quan costituisce un eccellente metodo di autoterapia ed autoguarigione. 

Fornisce le basi per lo studio del ramo antico del Tai Chi stile Chen, caratterizzato da ampi movimenti circolari a partire da posizioni basse e intense.

La pratica proposta attinge dall’insegnamento del Maestro Yang Lin Sheng, tra i massimi esponenti contemporanei delle Arti Marziali cinesi.

Non si richiedono preconoscenze ed è un ottimo avvicinamento alle Arti Marziali.

Serve anche a integrare altre Arti Marziali o pratiche sportive, Artistiche (specialmente la Danza) e salutistiche.

 

ASIA Modena propone anche:

Corso Introduttivo di Medicina Tradizionale Cinese

Qi Gong

CONSULTA GLI ORARI DEI CORSI

FAQ (domande più frequenti)

Qi Gong

– MARTEDÌ dalle 18:00 alle 19:15
– QI GONG a pranzo: MARTEDÌ e VENERDÌ dalle 13:15 alle 14:15

 

Col termine Qi Gong (“lavoro energetico”) si intendono molteplici tecniche sviluppatesi in Cina nel corso dei secoli ed aventi origine nell’antica tradizione taoista di pratiche di lunga vita e nei fondamenti dell’antica medicina tradizionale cinese, nonchè nella pratica marziale.

Si tratta dunque di una pratica di nutrimento al pari del cibo e dell’ossigeno che respiriamo, per migliorare la qualità, quantità e circolazione del flusso energetico vitale all’interno del nostro corpo, e la capacità di armonizzazione con l’esterno.

Si favoriscono senza fatica lo scioglimento articolare, l’attenzione alla colonna vertebrale, la tonificazione di muscoli e tendini, la ricerca della postura corretta; vengono stimolati il benessere generale, la capacità di armonizzarci con i cambiamenti climatici ed i ritmi di vita, quali ad esempio i malesseri dovuti al cambio di stagione, che riguardano il sistema immunitario, digestivo, il sonno, il tono generale sia dal punto di vista fisico che psico-emotivo; è possibile inoltre agire sugli organi interni.

Si tratta quindi di pratica adatta a qualunque età e situazione per l’estrema adattabilità, sia a livello preventivo che come preparazione ad altre attività fisiche e/o marziali.

 

ASIA Modena propone anche:

Corso Introduttivo di Medicina Tradizionale Cinese

Do-In (Auto-massaggio e stretching  dei meridiani)

 

CONSULTA GLI ORARI DEI CORSI

FAQ (domande più frequenti)