Mente&Vita: offrire la Mindfulness

La Mindfulness rappresenta una delle maggiori innovazioni nel campo della medicina complementare per il benessere fisico e psichico. È diffusa soprattutto in US, UK e Nord Europa, ma sempre di più anche nel nostro paese.

Ha alle spalle un grosso lavoro di ricerca scientifica e i suoi effetti sono stati indagati soprattutto dalle Neuroscienze: grazie a 30 anni di applicazione e alle evidenze raccolte in centinaia di studi scientifici condotti ogni anno, la Mindfulness si è oggi considerata uno strumento validato per sostenere difficoltà personali, sociali, sanitarie ed educative.

Ad oggi il programma di 8 settimane è stato completato da 18.000 persone nel mondo e viene proposto da oltre 400 ospedali ed università negli Stati Uniti ed in Europa nel contesto della integrative medicine o mind-body medicine.

Opera attraverso protocolli brevi, identici in tutto il mondo, basati su pratiche contemplative di consapevolezza e presenza mentale, libere da aspetti dogmatici o religiosi.

È utile chiarire anche cosa la Mindfulness non è: non si tratta di una tecnica di rilassamento, di svuotamento della mente, di trance. Neppure è una semplice pratica di benessere o di modo per controllare la mente e le emozioni. E non è da immaginare come un invito ad accogliere in modo acritico tutto ciò che accade in nome di una idea di “accettazione” passiva.
Più semplicemente Mindfulness significa Consapevolezza: si tratta di un modo per coltivare una piena presenza all’esperienza del momento, qui e ora, in tutta la sua ricchezza e preziosità. E permette di aprirsi in sicurezza anche agli aspetti più difficili e sofferti della propria esperienza, senza respingerli: solo in questo senso si parla di accoglienza e accettazione.

La consapevolezza cambia le cose, può farli diventare un motore profondo di crescita e creatività.

Gli interventi Mindfulness sono ad ampio spettro, popolari e non stigmatizzanti. Non si propongono di dare soluzioni sotto forma di informazioni o strategie, ma di cambiare il rapporto con le difficoltà. Operano con un intenso addestramento all’attenzione e a competenze basate su consapevolezza, curiosità, creatività, accettazione, gentilezza, apertura.

Gli interventi basati sulla Mindfulness sono setting di gruppo che richiedono Istruttori qualificati e con reale esperienza di anni di meditazione, e di spazi caldi, silenziosi e accoglienti. Le persone in difficoltà per stress o esaurimento devono percepire l’ambiente come una oasi di quiete e lucidità, che li stimoli a impegnarsi per trovare la stessa apertura, equilibrio e salute dentro sé stessi, partendo dalla esperienza diretta del momento presente.

 

Scarica il pieghevole