Back School Junior

per ragazzi 11-17 anni
Educare, interrompere l’accumulo di tensione, ridurre il dolore alla schiena

logo_fondazione_carismo Nel 2016 il corso è offerto a un costo fortemente ridotto grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

  • per ragazzi 11-17 anni, con problemi di postura indirizzati dal medico curante e provenienti da famiglie in difficoltà socio economica. 8 posti disponibili.

Il mal di schiena non è un problema solo degli adulti. Lo conferma l’Associazione italiana di Fisioterapisti (Aifi), secondo cui la metà dei bambini della scuola elementare lamenta questo problema. Oggi 1 bambino ogni 2 accusa mal di schiena. Un numero doppio rispetto al passato: i loro genitori quando avevano la stessa età, dai 6 ai 10 anni, erano colpiti dal problema in misura molto inferiore. La colpa? Secondo gli esperti tutto dipende da banali errori, legati a uno stile di vita sedentario, posture scorrette, tablet e pc appoggiati sulle ginocchia o usati a letto, zaini pesanti, troppo tempo passato seduti a scuola senza muoversi, etc.

Solo in pochi casi il dolore alla schiena dei ragazzi è dovuto ad una malattia della colonna vertebrale (scoliosi, dorso curvo, artrosi, osteoporosi); nella maggior parte dei casi la schiena fa male se maltrattata, usata scorrettamente o esposta a fattori di rischio. Le linee guida proposte nel 2002 dalla Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa (SIM-FER) “Trattamento riabilitativo del paziente in età evolutiva affetto da patologie del rachide” hanno identificato i seguenti fattori di rischio per le rachialgie in età evolutiva:

– posizione seduta scorretta e prolungata;

-far fatica a trasportare lo zainetto scolastico e sentirlo pesante;

-vita sedentaria e conseguente riduzione delle capacità fisiche di base : mobilità articolare, elasticità e forza muscolare;

-sport competitivi e livelli di attività fisica eccessiva;

-traumi;

-ansia, tensione e stress emotivo;

-sovrappeso, obesità e fumo;

-scarsi risultati a scuola e insufficiente conoscenza della colonna vertebrale;

L’età: con il passare degli anni la prevalenza dei dolori aumenta, sino al raggiungere quella dell’eta adulta tra i 16 e 20 anni.

Lo scopo della Back school con i ragazzi adolescenti è quello di agire su tutti questi fattori.

La Back School è una delle metodiche più efficaci e durature nel trattamento del mal di schiena. Essa si basa sull’origine della lombalgia, con il contributo della chinesiologia, dell’ergonomia della psicologia e dell’educazione alla salute. E’ efficace perché è in grado di rimuovere la causa. Duratura perché permette di prevenire le ricadute.

L’azione preventiva è molto importante. Gli studenti si trovano spesso esposti agli stessi fattori di rischio dei lavoratori: stanno spesso seduti e come i lavoratori movimentano dei carichi.

Gli obiettivi del corso prevedono:

1) fornire le corrette informazioni per conoscere come è fatta e come funziona la colonna vertebrale e qual è il meccanismo che produce il dolore (anche con slide);

2) apprendere gli esercizi per prendere coscienza della colonna vertebrale, per imparare a controllarla nelle posture, nei movimenti e per proteggerla dagli sforzi;

3) automatizzare l’uso corretto del rachide in tutte le 24 ore della giornata insieme anche agli strumenti ergonomici.

Lezione tipo: posture antalgiche in base alla necessità compensativa della propria schiena; prova dei movimenti corretti nel sollevamento dei carichi (zaino) e delle posture corrette da seduti o in piedi; esercizi di rinforzo e di allungamento muscolare e mobilità articolare; tecniche di rilassamento per la gestione dello stress.

Verranno fornite informazioni ulteriori rispetto all’alimentazione corretta e lo stile di vita attivo per la prevenzione delle rachialgie.

Insegnante: Caterina La Torre, delegata per la Back School Italiana in Emilia Romagna