Naturasia 2012

L’obiettivo è dimostrare che rendere più verdi le nostre case e le nostre città può essere facile e divertente. Come?
– PER I BAMBINI: L’orto portatile
Durante la festa attraverso un semplice percorso i bambini potranno costruire un orto portatile con piantine e semi.

Per costruire il proprio orto portatile basta portare da casa un sacchetto e un contenitore di riciclo come ad esempio una vecchia cassetta, un cappello, una borsetta, una scatola, un porta-cose in stoffa…

Asia metterà a disposizione terriccio, semi, piantine, attrezzi da giardino e alcuni volontari per aiutare i bambini ad assemblare il proprio orto.

Una volta terminato i bambini porteranno a casa il proprio orto che andrà ad abbellire i balconi e i giardini della città.

Quindi riassumendo:

COSA PORTARE DA CASA?

  • Una sportina (o un pezzo di yuta o di tessuto non tessuto) per rivestire il proprio contenitore
  • Un contenitore di riciclo: uno scolapasta, una cassetta da frutta, una vecchia borsetta, un cesto di vimini, un cappello rigido, una scatola di cartone…

COSA TROVERANNO I BAMBINI AD A.S.I.A.?

  • Terra
  • Semi e piante
  • Attrezzi da giardino, guanti monouso, annaffiatoi
  • Bandierine con l’immagine e le indicazione per la coltivazione relative alle piantine

– PER TUTTI: L’albero della buona terra
Eugea propone in collaborazione con Feltrinelli ed ASIA Modena questo affascinante progetto di ripopolazione del verde cittadino.

Il progetto nasce dalla consapevolezza che il mondo sta perdendo la sua biodiversità e dal fatto che nelle nostre città esistono spesso aree spesso degradate dal punto di vista ambientale e urbano.

Eugea ha messo a punto un prodotto dal nome “L’albero della Buona Terra”: si tratta di un piccolo alberello in cartoncino FSC da montare e da tenere sulla scrivania, a ricordo della natura che vive intorno a noi.

Dietro all’alberello in cartoncino, c’è una bustina contenente una dozzina di semi di melo selvatico.

I cittadini possono comperare questo prodotto, far crescere dei piccoli meli selvatici e nel contempo decorare il proprio angolo di lavoro o la propria casa con una foresta “virtuale”.

Una volta che i piccoli meli sono cresciuti è possibile piantare l’alberello nel proprio giardino oppure portarlo ad A.S.I.A. L’Associazione si è infatti incaricata di individuare aree cittadine degradate in cui piantare i meli.

A Modena l’Albero della buona terra è venduto da Feltrinelli ma alcuni esemplari saranno disponibili per l’acquisto nel corso della festa.